Con questa guida, l'associazione intende promuovere le numerose possibilità di praticare attività sportive all'aria aperta offerte dal territorio provinciale, anche in virtù delle sue caratteristiche fisiche e morfologiche. Lo sport praticato all'aria aperta rappresenta un modo alternativo di "vivere"l'ambiente, di imparare ad amarlo. I territori coinvolti sono: Perugino, Alta Valle del Tevere, Alto Chiascio, Assisano, Folignate - Spoletino e Valnerina, Lago Trasimeno, Media Valle del Tevere.

 

L'itinerario individuato, percorribile preferibilmente in moutain bike, è di media difficoltà affinchè possano essere coinvolti nella scoperta del territorio sia atleti sia semplici appassionati; in tutto esso copre una distanza di circa 15 km. Il punto di partenza e di arrivo del percorso è Frazione di Signoria.

 

Urban Training
 
 
Giovani e meno giovani oggi si possono incontrare in spazi urbani per condividere la passione di muoversi e di divertirsi senza frequentare necessariamente un centro fitness, ma comunque assistiti da un professionista. Questo è l'Urban Training che ora arriva anche a Perugia per dare a tutti la possibilità di riscoprire la città attraverso il piacere dell'esercizio fisico, mantenersi in salute migliorando la propria forma fisica acquisendo conoscenze di movimenti e comportamenti che aiutino a uno stile di vita sana.

 

terracotta-webLorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisici elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquid ex ea commodi consequat.

Leggi tutto...

PROGETTO

Il gioco delle parti: giovani e anziani a confronto. La solidarietà come valore intergenerazionale

Finanziato dal Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali

(legge 383/2000, art. 12 lettera f) – Anno finanziario 2012

 

 

Il progetto “Il gioco delle parti: giovani e anziani a confronto. La solidarietà come valore intergenerazionale” si inserisce nell’ambito delle attività di tutela e promozione dei giovani e della terza età. Nello specifico l’obiettivo principale che propone è quello di elicitare lo scambio di esperienze e conoscenza fra le due fasce di età. Esso si realizza tramite la messa in atto di un intervento multidimensionale mirato a sollecitare la co-costruzione di abilità, competenze, linguaggi, obiettivi e strategie condivise. AICS si propone di utilizzare la propria rete territoriale per aiutare i minori e gli anziani individuati per offrire, in collaborazione con alcuni servizi ed enti territoriali, la possibilità di avere accesso ad attività gratuite. Lo sport e la cultura si rivelano, oltre che ottimi strumenti di socializzazione e di inclusione, un’eccellente opportunità per l’integrazione sociale e lavorativa di molti soggetti che non riescono ad inserirsi perché facenti parti di “fasce deboli”.

Leggi tutto...