Calcetto-sport-contatto-770x470

In merito al Dpcm 3 dicembre 2020 , ecco gli aggiornamenti a cura della covid manager di AiCS, Francesca Iaria:

SPORT

  • IN TUTTE LE ZONE sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per quelli che effettuino l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e per attività  riabilitative e terapeutiche (punto f)
  • IN TUTTE LE ZONE E’ consentito organizzare e partecipare a eventi e competizioni sportive, di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale DAL CONI e dal CIP, riguardanti gli sport individuali e di squadra, nei settori professionistici e non professionistici dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva. NELLE ZONE ROSSE NON SONO AMESSI EVENTI ORGANIZZATI DA ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA (punto e)

IN TUTTE LE ZONE presso Palestre e Piscine a porte chiuse possono allenarsi solo gli atleti muniti di tessera agonistica,in preparazione a eventi e competizioni sportive di livello agonistico, di interesse nazionale riconosciute dal CONI, sia per le discipline individuali che di squadra (punto e)

Gli atleti, ammessi  agli allenamenti, devono avere età congrua ed essere in possesso di tessera agonistica.

Tutti gli Atleti, sia in allenamento che in gara, DEVONO essere in possesso della specifica certificazione di idoneità agonistica (DM 18/02/82) NON SONO AMMESSI ATLETI SENZA LA CERTIFICAZIONE SOPRA CITATA. Per la partecipazione alle competizioni/eventi, possono essere richieste , oltre alle copie dei certificati, ulteriori specifiche mediche.

 

  • SOLO IN ZONA GIALLA E ARANCIONE, NO IN ZONA ROSSA, All’esterno dei centri e circoli sportivi, pubblici e privati,  può essere svolta, SOLO IN MODO INDIVIDUALE (*), l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte, i contenuti dei protocolli Emessi da Federazioni e Enti di promozione.. Vietato l’utilizzo di spogliatoi interni ai centri sportivi

(*) INDIVIDUALE = Operatore Sportivo che svolge attività con atleti che mantengono il distanziamento minimo di 2 metri

  • IN TUTTE LE ZONE All’esterno, Ammesso sport di squadra SOLO SE in preparazione  a partecipare a eventi e competizioni sportive di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale DAL CONI e dal CIP

Per ulteriori informazioni è disponibile il seguente link

http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/faq-al-dpcm-del-3-novembre-2020/

Leggi tutto...

 aiuti-770x430

a cura di Pier Luigi Ferrenti, responsabile Organizzazione AiCS

Nella Gazzetta Ufficiale n° 297 del 30 novembre 2020, è stato pubblicato il DECRETO-LEGGE 30 novembre 2020, n. 157 avente per oggetto “Ulteriori misure urgenti, connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19”, meglio noto come “Ristori quater”.

Il decreto interviene, per quello che ci riguarda, su alcune misure di interesse per l’associazionismo sportivo e del terzo settore, in alcuni casi estendendo il periodo di applicazione di misure già approvate con decreti precedenti. Le misure riguardano in particolare i lavoratori sportivi (con l’erogazione, anche in dicembre, del bonus di 800 euro), il rifinanziamento del Fondo per il sostegno delle associazioni e società sportive dilettantistiche (dotazione aumentata di 92 milioni di euro), il rinvio di versamenti d imposte e previdenziali.

Lo scorso 25 novembre, intanto, la Camera dei Deputati aveva approvato la conversione in legge del Decreto legge 125 del 7 ottobre 2020, confermando la modifica, già apportata dal Senato, che proroga al 31 marzo il termine per l’adeguamento degli statuti di APS, ODV e ONLUS. La legge non è ancora stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale.

Ma andiamo per ordine.

Disposizioni a favore dei lavoratori sportivi (art. 11)

L’indennità di 800 €uro a favore dei lavoratori sportivi che operano presso ASD/SSD/Federazioni/Enti di Promozione Sportiva e che, a causa dell’emergenza epidemiologica, hanno sospeso o ridotto l’attività sportiva, attribuita dal decreto 137/2020 per il mese di novembre, sarà erogata da  Sport e Salute anche per il mese di dicembre.

Lo stanziamento complessivo ammonta a 170 milioni di Euro.

Le condizioni per usufruirne sono le stesse stabilite con il decreto 137 (contratti, lettere d’incarico, assenza di altri lavori dipendenti o autonomi retribuiti etc. etc.).

Anche in questo caso, chi ha già percepito l’indennità, non dovrà presentare ulteriori domande, e la nuova indennità gli sarà direttamente accreditata sul conto corrente, anche se il rapporto di collaborazione è cessato, e non più rinnovato. Come in precedenza, il trasferimento sarà preceduto da mail inviate ai beneficiari in ordine al persistere del diritto ad usufruirne.

Leggi tutto...

 RISTORI QUATER-770x470

Tempo fino a lunedì per fare domanda: potranno presentare domanda solo i soggetti che non siano già stati beneficiari delle indennità per i mesi di marzo, aprile, maggio, giugno o novembre

È stato emanato il decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157 che, all’articolo 11, individua le modalità di presentazione delle domande per il riconoscimento dell’indennità prevista a favore dei collaboratori sportivi per il mese di dicembre 2020. 

Potranno presentare domanda esclusivamente i soggetti che non siano già stati beneficiari delle indennità per i mesi di marzo, aprile, maggio, giugno o novembre. Il termine ultimo di presentazione delle nuove domande sulla piattaforma, è fissato alle 24:00 del 7 dicembre 2020.

Per i soggetti che siano già stati beneficiari delle indennità per i mesi di marzo, aprile, maggio, giugno o novembre è prevista la procedura di erogazione automatica. Pertanto, non è necessaria la presentazione della domanda per il mese di dicembre: tutti i soggetti che abbiano ricevuto almeno un’indennità riceveranno una mail con una procedura guidata che gli consentirà di cliccare su un link personalizzato e, quindi, confermare la permanenza dei requisiti richiesti dalla legge oppure di rinunciare all’indennità.

Leggi tutto...

direzioen-nazionale-aics-770x470

I piani approvati dalla direzione nazionale del 27 novembre   
 

   Eventi sportivi, campionati nazionali ma anche progetti di inclusione sociale attraverso lo sport e la cultura; e poi: contest culturali, manifestazioni di piazza, mostre e campagne di sensibilizzazione e tanta formazione, sia sportiva che sociale. Tutto questo è contenuto nei programmi di attività dei settori AiCS per il 2021. I programmi sono stati approvati dalla direzione nazionale nel corso della riunione pre-assembleare del 27 novembre.

In sintesi:

SPORT – Il programma delle attività sportive raccoglie tutti i campionati di disciplina, gli eventi di formazione, oltre che stage e concorsi. Già approvato dal Coni ai fini del Dpcm del 3 novembre scorso, è pubblicato anche sul sito www.coni.it
PROMOZIONE SOCIALE – Il programma sintetizza le attività del 2021 messa in calendario grazie alle reti tra enti e prevede: progettazione sociale, partecipazione a bandi nazionali e sovra regionali, convegnistica e le attività nelle scuola volta alla lotta a discriminazioni, marginalità e violenze.
CULTURA – Il programma sintetizza tutti i progetti per il 2021, tra cui il contest per la costruzione del video di presentazione del 60′ anniversario di fondazione dell’AICS, il progetto di divulgazione culturale per bambini dedicato a Dante Alighieri nei 700 anni dalla sua morte, il progetto realizzato con il Fondo Tullio De Mauro per la costruzione di una mappa dei dialetti parlati.
GAYCS, DIPARTIMENTO LGBT – Tra le attività proposte per il 2021, vi è il mantenimento dello Sportello di consulenza legale e di consulenza psicologica,la realizzazione del corso di formazione per volontari Lgbt, le campagne d’informazione nazionali, e la realizzazione, in collaborazione con le sedi periferiche, degli eventi denominati “Italian Gaymes 7a edizione”.
AMBIENTE – Tra le attività proposte per il 2021, il Premio ambiente, la rete dei comitati Green, il tour per la trasparenza alimentare, le ormai tradizionali Rifiuthlon, le “eco-formazioni” sportive e l’attivazione della figura degli Ambasciatori dell’ambiente On board.
POLITICHE GIOVANILI – Il programma è volto alla partecipazione dei giovani e alla loro formazione, stimolata dalla progettazione nazionale. Il settore delle Politiche Giovanili AiCS si rapporta spesso con l’Agenzia nazionale giovani, un organismo pubblico che promuove la cittadinanza attiva dei giovani, e in particolare la loro cittadinanza europea. Con i progetti presentati, si intende, con il supporto di professionisti del settore e di studi legali, aiutare adulti e giovani a comprendere le nuove tecnologie facendo prevenzione e fornendo gli strumenti per tutelarsi.
DISCIPLINE OLISTICHE – Tra le attività promosse, la formazione on line, gli sportelli al cittadino e amministrativo. Per il 2021, propone: il Giovedì olistico (sportello fisso nel centro commerciale Campania), il progetto di marketing ByGo, la settimana della formazione e il progetto di ricerca sulla valenza delle discipline olistiche in rapporto alla medicina tradizionale.

Leggi tutto...