palestra-aperto-770x470

Con alle spalle la Grand Stand Arena del Foro Italico il Presidente e AD di Sport e Salute Vito Cozzoli è intervenuto a Uno Mattina per parlare dell’accordo che verrà firmato martedì 10 novembre tra Sport e Salute e Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani:

“In un mese il Foro Italico si trasformerà in una palestra a cielo aperto, in cui sorgeranno quattro aree attrezzate a disposizione della cittadinanza e delle società sportive. Un circuito di workout per atleti più esperti, un’area fitness tradizionale, un’area fitness per i praticanti con disabilità, un circuito bambini che non sarà un’area di gioco ma sarà un’area sportiva.

L’accordo tra Anci e Sport e Salute prevede la realizzazione di parchi all’aperto in cui i comuni metteranno a disposizione le loro aree, Sport e Salute le infrastrutture. Infrastrutture utilizzabili in modo innovativo, con un QR Code si potrà avere la possibilità anche di allenarsi in modo guidato.

La speranza è che possano riaprire al più presto i circoli, le piscine, le palestre che tantissimo hanno fatto in questi mesi per adeguarsi alle norme sanitarie e garantire la sicurezza ai loro tesserati. Ma è bene che si continui a fare sport, lo sport ha una funzione di protezione sociale e le società sportive sono l’ossatura sociale del nostro Paese”.

 

 foto-MAURO-SENATORE-8-770x470

Ecco come pre-iscriversi alle competizioni nazionali AiCS: certificazione necessaria per proseguire negli allenamenti a porte chiuse

Come continuare ad allenarsi al chiuso, in totale sicurezza e forti della documentazione attestante che l’allenamento è regolare? AiCS pensa a come sostenere i propri associati in questo difficile momento di passaggio, tra zone rosse quasi del tutto chiuse e zone gialle dove le chiusure sono certamente più moderate.

Per questo, ricordando che (anche nelle zone rosse) sono ammessi gli allenamenti al chiuso e a porte chiuse per gli atleti professionisti e non professionisti che si stanno preparando alle competizioni di rilevanza nazionale AiCS (CLICCARE QUI PER SAPERE QUALI SONO GLI EVENTI NAZIONALI AiCS), per meglio sostenere gli affiliati AiCS, è operativo il ??form di registrazione AiCS con il quale poter costruire la dichiarazione di pre-iscrizione alle competizioni nazionali AiCS
?Ciò aiuterà i nostri atleti e le nostre associazioni affiliate nella produzione della documentazione necessaria che attesti la regolarità degli allenamenti. ?

CLICCARE QUI PER PREISCRIVERSI AI CAMPIONATI AiCS
?? http://campionati.aics.it/preiscrizioni-campionati-nazionali-aics/

? Tutte le informazioni sulla documentazione da produrre, comprese le dichiarazioni utili agli spostamenti all’interno delle zone rosse e gialle, è reperibile QUI nell’area PROTOCOLLI ANTI-COVID

 

spadafora molea-770x470-585x470 

Gli Enti di promozione sportiva (Acsi, AiCS, Asc,Asi, Cns Libertas, Csain, Csen, Endas, Msp, Opes, Pgs, Uisp e Us Acli) hanno inviato una lettera al ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora, nella quale hanno rappresentato una serie di osservazioni sul testo della Riforma dello sport.

“Gli EPS – si legge nella lettera – concordano che lo sport e il movimento sono sempre più percepiti come uno strumento di prevenzione in grado di rispondere alla domanda di miglioramento della qualità di vita. Sono sempre più espressione di un bisogno sociale, non più legato in modo esclusivo alla competizione, ma collegato ad una richiesta individuale e collettiva di benessere, di inclusione e coesione sociale, nonché di educazione. Ecco perché non è più procrastinabile un’azione legislativa che abbia come scopo quello di verificare se l’intero corpus legislativo – fatto di una molteplicità di provvedimenti emanati in tempi diversi – sia o non sia attuale ed efficace per come il mondo dello sport è venuto a conformarsi. Ed il gioco non potrà non coinvolgere tutti gli attuali attori in campo“.

Gli Enti di promozione sportiva hanno sottolineato che “una riforma del nostro modello sportivo deve necessariamente basarsi su questi assunti: più equilibrio tra promozione e competizione; meno verticismo nella strutturazione del sistema, a favore di un modello più inclusivo e partecipato; più investimenti in cultura sportiva attraverso il reperimento di risorse da dedicare alle istituzioni scolastiche e alle infrastrutture sportive“.

“Siamo dispiaciuti – si legge – nel constatare che il testo in nostro possesso non soddisfa molte delle citate priorità, in particolare il tema della adeguata rappresentanza del mondo degli Enti di Promozione, che da oltre 75 anni, nel nostro Paese, sono impegnati a dare voce allo sport sociale; preoccupazione già espressa nel documento inviato il 4 agosto”.

 

 

 CONI-770x470

Ecco il programma delle competizioni di rilevanza nazionale organizzate da AiCS per il 2021

Roma, 6 novembre 2020 – Il  CONI ha appena comunicato l’elenco degli eventi e delle competizioni riconosciuti di interesse nazionale, riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dagli organismi sportivi tra cui AiCS.
Accolto quindi il programma degli eventi e delle competizioni sportive presentato da AiCS per il 2021, come richiesto dal DPCM del 3 novembre scorso, si precisa che possono riprendere, a porte chiuse e nel rispetto dei protocolli di sicurezza emanati, gli allenamenti degli atleti agonisti finalizzati alla preparazione delle competizioni AiCS di rilevanza nazionale autorizzate.

CONSULTA IL PROGRAMMA DI ATTIVITA’ DI AiCS PER IL 2021