sito-diretta-donne--770x470

Nella giornata internazionale contro la violenza di genere, video conferenza pubblica di AiCS. Tra le ospiti, la giornalista tv Simona Branchetti e la campionessa paralimpica Martina Caironi

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, AiCS  organizza un incontro online per parlare di donne, di sport, di parità di genere e di contrasto alla violenza.
Alla conferenza, che si terrà mercoledì 25 alle 18.15 in diretta sulla pagina Fb di AiCS, avrà come titolo “Donne e sport, parità di genere contro la violenza” .

ConducePatrizia Cupo  

Intervengono:
Susanna Mantioni, presidente della commissione di parità di AiCS
Valeria Gherardini, coordinatrice del progetto Jump the gap
Monica Zibellini, coordinatrice di Mamanet Italia
Catia Gambadori, presidente di AiCS Forlì-Cesena
Paola Possanzini, atleta di Mamanet

Ospiti d’eccezione:
Simona Branchetti, giornalista – autrice del libro “Donne! E’ arrivato lo smart working”
Martina Caironi, campionessa paralimpica di atletica

Conclusioni:
Bruno Molea, presidente AiCS

Qui, la diretta ripresa dal blog della Gazzetta dello sport

 contributo-640x470

Al fine di assicurare la prosecuzione degli interventi a sostegno dell’attività sportiva di base, il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri mette a disposizione delle associazioni e delle società sportive dilettantistiche dei contributi forfettari a fondo perduto, da attribuire secondo i criteri e le modalità indicati nell’avviso qui di seguito pubblicato.

LEGGI L’AVVISO: tra i requisiti richiesti, quello di avere almeno 25 tesserati e di non aver già beneficiato del contributo secco di giugno scorso.

>>> Ai fini dell’ottenimento del contributo, AiCS dà alle associazioni – società sportive dilettantistiche affiliate alla data del 31 ottobre 2020, la possibilità di scaricare direttamente dal sito Aicsnetwork.net la dichiarazione attestante l’affiliazione ad AiCS, le relative attività sportive didattiche formative svolte dalla ASD/SSD e il numero di tesserati svolgenti tali attività. Per scaricare il documento, basta andare nell’area riservata del programma www.aicsnetwork.net, cliccare su  Circolo, e poi dall’anagrafica 1, scaricare il file Pdf denominato Fondo Rilancio.

L’assegnazione e la successiva erogazione delle risorse è subordinata al controllo dei provvedimenti da parte dei competenti organi di controllo. La procedura di selezione viene avviata unicamente per espletare le procedure amministrative preventive necessarie ad individuare le ASD/SSD aventi i requisiti per accedere agli eventuali contributi a fondo perduto e poter quindi erogare con celerità i finanziamenti non appena i provvedimenti risultino registrati dagli organi di controllo.

La presentazione delle istanze avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo della piattaforma web realizzata dal Dipartimento per lo Sport che sarà attiva a partire dalle ore 16:00 del 18 novembre 2020 e terminerà alle ore 16:00 del giorno 24 novembre 2020.

Al termine della procedura verrà rilasciata una ricevuta a conferma del buon esito dell’avvenuta richiesta, che dovrà essere conservata con cura.

ACCESSO ALLA PIATTAFORMA

Per l’assistenza tecnica è attivo esclusivamente l’indirizzo di posta elettronica ordinaria  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Al fine di poter effettuare un’assistenza completa, è necessario indicare nel corpo della mail il Codice Fiscale della ASD/SSD per la quale si richiede assistenza.

 

sports-1962574 1280-640x470 

Apertura termini per nuove richieste: ECCO QUALI DOCUMENTI SERVONO

Al fine di assicurare la prosecuzione degli interventi a sostegno all’attività sportiva di base, il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri mette a disposizione un contributo a fondo perduto per i canoni di locazione relativi al mese di novembre 2020 e destinati alle Associazioni e alle Società Sportive Dilettantistiche che non siano state già beneficiarie di precedenti contributi a fondo perduto per locazioni erogati dal Dipartimento per lo sport.

A chi farà domanda pur avendo usufruito in precedenza del contributo, la piattaforma impedirà automaticamente di procedere.

Leggi il Decreto

Leggi l’Avviso

Leggi le FAQ

La presentazione delle istanze avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo della piattaforma web realizzata dal Dipartimento per lo Sport che sarà attiva a partire dalle ore 10:00 del 10 novembre 2020 e terminerà alle ore 14:00 del giorno 17 novembre 2020. 

>>> Clicca qui per avere ACCESSO ALLA PIATTAFORMA

Tutti gli aggiornamenti relativi alle fasi di valutazione e assegnazione dei contributi e tutte le comunicazioni saranno pubblicate esclusivamente in questa sezione del sito istituzionale.

Per l’assistenza tecnica è attivo esclusivamente l’indirizzo di posta elettronica ordinaria  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Al fine di poter effettuare un’assistenza completa, è necessario indicare nel corpo della mail il Codice Fiscale della ASD/SSD per la quale si richiede assistenza.

I DOCUMENTI RICHIESTI

Per accedere alla procedura di richiesta contributo, il sistema chiede prima di tutto il Pin che, a sua volta, l’ASD/SSD richiede alla piattaforma sopra indicata, inserendo il codice fiscale dell’Associazione, il codice fiscale del Presidente/legale rappresentante, e la e-mail dell’Associazione/Società: è importante a riguardo utilizzare l’indirizzo che si è fornito al Registro CONI.

Una volta entrati nel sistema, i dati richiesti sono: quelli del legale rappresentante dell’ASD/SSD per il quale va inserito il documento di identità o il passaporto (no la patente!
A riguardo, serve avere sotto mano le seguenti informazioni: la data di iscrizione dell’ASD/SSD al Registro CONI   , (i dati sono quelli che potrete reperire nell’area pubblica del Registro), il numero di iscrizione al Registro (che coincide con il codice fiscale), a quale Ente si è affiliati – se a uno o più Enti o Federazioni, i dati del contratto di locazione, la data di registrazione, il numero e la serie del contratto, a quanto ammonta il canone annuo, a quanto quello mensile, la data di scadenza del contratto, dove è situato l’impianto (città e indirizzo). Seguono una serie di domande circa altri contributi percepiti e circa l’intenzione o meno di usufruire del 60% del credito di imposta sugli affitti, se l’impianto  è destinato prevalentemente ad attività sportive.

LE ASD/SSD che, affiliate nel 2020, HANNO GODUTO DELLA PROROGA DELL’AFFILIAZIONE SINO AL 31 OTTOBRE, SONO IN REGOLA CON QUANTO RICHIESTO DAL SISTEMA.

 9AE1AB92-1DD3-4E47-9983-322C73778AA3-755x470

a cura di Pier Luigi Ferrenti, Luigi Silvestri, Alessio Silvestri

Nella Gazzetta Ufficiale n° 279 del 9 novembre 2020, è stato pubblicato il DECRETO-LEGGE 9 novembre 2020, n. 149 avente per oggetto “Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19”, denominato “Ristori bis”.

Il decreto interviene, per quello che ci riguarda, su alcune misure di interesse per l’associazionismo sportivo e del terzo settore, sia nuove sia già approvate con il decreto legge 137, apportando nel caso alcune innovazioni significative, in particolare per quanto riguarda l’istituzione di un fondo straordinario per gli enti del terzo settore.

Per maggior chiarezza, si è scelto di ripetere alcune indicazioni già date analizzando il decreto 137,  rimandando anche in questo caso eventuali approfondimenti a successivi contributi.

1)     Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore (Art. 15)

Si tratta senz’altro della misura più attesa, per la quale il Forum nazionale del terzo settore, che vede la presenza del nostro Presidente Bruno Molea nel coordinamento nazionale, si è speso con forza in queste settimane.

Nello stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, è stato così istituito il «Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore», con una dotazione di 70 milioni di euro per l’anno 2021. Il fondo serve a finanziare interventi in favore delle Organizzazioni di Volontariato (ODV) iscritte nei registri regionali e delle province autonome di (legge 266/1991), delle Associazioni di Promozione sociale (APS) iscritte nei registri nazionale, regionali e delle Province autonome (legge 383/2000) e delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS – decreto legislativo  460/1997), iscritte nella relativa anagrafe.

Il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, con proprio decreto, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da adottarsi previa intesa in sede di Conferenza Stato – Regioni, stabilirà i criteri di ripartizione delle risorse del fondo tra le Regioni e le Province autonome, che dunque a loro volta stabiliranno i criteri con i quali erogarle.

Al fondo potranno accedere tutti i nostri Comitati provinciali e regionali e tutte le nostre affiliate iscritte nei suddetti albi. La condizione è che non abbiano già percepito, o non percepiscano in futuro, i contributi a fondo perduto previsti dagli articoli 1 (Contributo a fondo perduto per gli operatori IVA dei settori economici interessati dalle misure restrittive) e 3 (Fondo per il sostegno delle associazioni e società sportive dilettantistiche) del decreto-legge 28 ottobre 2020, n.137. Il fondo per il terzo settore non è infatti cumulabile con i contributi eventualmente erogati con tali misure.

Leggi tutto...