molea-camera-deputati-770x470

Il presidente e consigliere Coni: “Non c’è chiarezza sul futuro degli enti di promozione sportiva, ma il testo unico è un’occasione che non va perduta. Pari dignità allo sport di base rispetto a quello di vertice”

Roma, 24 settembre 2020 – Il Consiglio nazionale del Coni ha approvato ieri un documento con il quale esprime la non approvazione del testo unico di riforma dello sport come presentato dal ministro allo sport Vincenzo Spadafora. Sette gli astenuti, tra cui i cinque rappresentanti degli Enti di promozione sportiva, tra i quali lo stesso presidente di AiCS, Bruno Molea.

La riforma dello sport è un’occasione e non va perduta – rimarca il presidente di AiCS -: non basta un semplice sì o no alla bozza di testo unico, ma serve di più. Intanto servono pari dignità tra sport di base e sport di vertice, compreso l’accesso ai finanziamenti, e una rappresentanza adeguata. Sono anni che diciamo che il mondo dello sport va riordinato e ora le proposte non mancano: su quella bozza di testo, gli enti di promozione sportiva lavorano alacremente da mesi e anche in ragione di questo impegno, non basta una mera disapprovazione”.

In questo momento, dice Molea, non c’è chiarezza: “Nel documento del Coni, non si fa grande menzione degli enti e nella bozza di testo unico manca ancora una definizione certa sul ruolo e sul futuro degli enti di promozione sportiva. Per questo, nel momento di totale incertezza, abbiamo deciso di non appoggiare il documento Coni ma di attendere per proseguire nel confronto. Oggi più che mai il movimento sportivo dovrebbe allinearsi attorno al suo riordino: non si perda questa occasione”, rimarca Molea.    

 

turismo-sociale-624x470

Come aprire un punto AiCS Turismo nei Comitati provinciali o regionali AiCS o nei territori locali? Quali norme osservare e quali coperture assicurative garantire? Di questo e altro, si tratterà negli incontri di formazione on line promossi da AiCS Turismo e AiCS Travel e che si terranno in modalità di video conferenza lunedì 5, martedì 6 e giovedì 8 ottobre, dalle 15 alle 17.

La formazione sarà tenuta dagli esperti Maurizio Zoratti, Maurizio Di Marco e GB Merigo: interverrà anche il presidente di AiCS Bruno Molea. Durante gli incontri, sarà presentato in anteprima anche il progetto “1.200 Borghi AiCS Italia”, per la promozione del turismo sociale di prossimità lungo i più caratteristici borghi italiani. Qualsiasi attività turistica a nome AiCS necessita di organizzazione tecnica di agenzia viaggi che garantisca coperture assicurative di responsabilità civile e penale e un fondo di garanzia obbligatorio: il corso verterà anche su questi aspetti, pratici e gestionali.

Chi fosse interessato a partecipare, può prenotarsi scrivendo a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  .

 

I protocolli sotto riportati sono suscettibili delle modifiche necessarie per l’adeguamento alle disposizioni regionali di ogni territorio.

 

PROTOCOLLI E MODULI BASKET

PROTOCOLLO BILIARDO

PROTOCOLLI E MODULI CALCIO

PROTOCOLLO E MODULI DANZA

PROTOCOLLI E MODULI FOOTBALL AMERICANO

PROTOCOLLI E MODULI KARATE

PROTOCOLLI E MODULI JUDO

PROTOCOLLO NUOTO in ACQUE LIBERE

PROTOCOLLI E MODULI PALLAVOLO

PROTOCOLLI E MODULI PATTINAGGIO

PROTOCOLLI E MODULI TENNIS

CARTELLONISTICA DA AFFIGGERE – esempi per VerdeAzzurro2020

 

 BEACTIVE

Dal 23 al 30 settembre, AiCS lancia due video spot per ricordare a tutti il potere dello sport come leva di socialità e inclusione. Il primo spot – on line da mercoledì 23 settembre – rientra anche nell’ambito del progetto europeo “Wall-e, Break the wall”

Dopo mesi di chiusure e distanze, solo sport e cultura possono avere il potere salvifico di ritrovare socialità e condivisione. Per questo, quest’anno più che mai, AiCS aderisce alla Settimana europea dello sport che, dal 23 al 30 settembre, lancia il topic#BeActive!

Due i video spot che AiCS lancerà dal 23 al 30 settembre: ilprimo – dal titolo #BreaktheWall #BeActive– sarà pubblicato sui profili social di AiCS mercoledì 23 e rientrerà nell’ambito del progetto europeo “Wall-eBreak the wall”,small collaborative partnershipcofinanziata dal programma Erasmus+ Sport;ilsecondo – on line da domenica 27 settembre– dedicato ai mille modi che AiCS trova ogni anno per coinvolgere i suoi soci all’attività e alla socialità: anch’esso, al grido di #BeActive.

Il progetto europeo “Wall-e” prevedeva l’organizzazione di flash mob che, in occasione della Settimana europea, avrebbero dovuto invitare i partecipanti e i curiosi a “rompere i muri” attraverso lo sport. L’emergenza Covid19 ha riscritto parte del progetto e i flash mob si sono trasformati in video clip: da qui, lo spot AiCS che utilizza uno dei suoi sport più “giovani” – il pattinaggi freestyle – per riunire grandi e piccini al grido di #BeActive.

Leggi tutto...